Bande rivali e aggressività tra i giovanissimi teenagers 

Il mondo adulto sembra sempre pronto a giudicarli, reprimerli, non capirli. L’aggressività giovanile c’è sempre stata. Ora è solo diversa.

Cerchiamo di comprenderli  e di fare qualcosa di educativo, non per loro, ma dentro con loro.

Le bande rivali e l’aggressività tra i giovanissimi e giovani teenagers rappresentano un fenomeno diffuso e preoccupante nella società contemporanea.

La Società stessa è un modello negativo di aggressività a tutti i livelli. 

Le bande giovanili sono spesso costituite da gruppi di ragazzi che si identificano con simboli e regole specifiche. Spesso operano in contesti territoriali difficili e ben definiti.

Le rivalità tra bande possono scaturire da motivazioni diverse, come la difesa del territorio, anche sentimentale. Inoltre, la rivalità tra gruppi e la ricerca di potere e prestigio all’interno delle aggregazioni giovanili, sempre mutanti.

Queste dinamiche possono portare a scontri violenti e conflitti, che mettono a rischio la sicurezza e l’integrità stessa dei teenagers coinvolti. Importante per loro è filmare e pubblicare l’evento sui social!

L’aggressività tra i giovanissimi teenagers all’interno delle bande può essere alimentata da diversi fattori:

  • la ricerca di identità e appartenenza
  • la scarsa autostima
  • l’influenza dei modelli violenti presenti nei media e nella società
  • l’assenza di alternative positive per l’espressione dei conflitti

Per contrastare efficacemente questo fenomeno, è fondamentale adottare strategie preventive e di intervento mirate.

Promuovere programmi  educativi e di sensibilizzazione, che valorizzino la cultura della pace, del dialogo, della tolleranza, della solidarietà, della diversità inclusiva.

Dobbiamo fornire ai giovani strumenti innovativi per gestire bene le emozioni, le relazioni, per così risolvere i conflitti in modo non violento.

Vanno coinvolte le famiglie, le scuole, le istituzioni, per creare un tessuto sociale solidale, che possa contrastare l’isolamento e la marginalizzazione dei giovani.

Suggerimento tematico:

https://www.psicologozatelli.it/aggressivita-irritabilita-persecutorieta-perche

 

Categorized in: